Riallineare i denti
Tutte le possibilità

Alessandro Gentili

Molte persone vogliono riallineare i propri denti anche in età adulta. Questo problema riguarda non solo bambini e adolescenti, ma anche gli adulti.
I denti disallineati sono spesso causa di imbarazzo e disagio, in particolare per chi non ha una grande autostima.
Tuttavia, questi sono solo alcuni degli aspetti negativi di questa condizione. Infatti, i denti storti causano anche problemi alla salute dentale, perché sono più difficili da spazzolare correttamente, quindi sono più esposti a carie e malattie parodontali.
Per migliorare la posizione dei denti ci sono due possibilità:
  • l’apparecchio ortodontico

  • gli allineatori trasparenti


  • Come funziona e com’è fatto l’apparecchio


    Il classico apparecchio fisso, che viene spesso usato per le malocclusioni gravi nei bambini, può essere usato anche per gli adulti.
    Funziona in modo semplice, ma è molto efficace: imprime pressione sui denti, in modo da modificare la loro posizione. Può spostare i denti in direzioni diverse nello stesso momento.
    È composto di due parti:
  • supporti, o bracket: vengono cementati alla superficie del dente. Sono le famose stelline dell’apparecchio, per intenderci;

  • arco ortodontico: filo passato sui supporti per indirizzare la forza applicata sui denti.


  • Per la sua applicazione basta circa un’ora e si può provare fastidio anche per due o tre giorni. Il trattamento ortodontico può durare tra i 6 e i 24 mesi.

    Diverse tipologie di apparecchio fisso


    Esistono diverse tipologie di apparecchio fisso più comode e meno invadenti di quelle del passato. Ora sono più piccoli e i bracket più confortevoli. I fili possono essere meno visibili e sono più efficaci di quelli di una volta.
    I due tipi più diffusi sono: l’apparecchio estetico e l’apparecchi linguale.
    Vediamoli insieme.

    Apparecchi estetici


    Gli apparecchi estetici fissi usano bracket di ceramica o di resina composita trasparenti, in questo modo sono poco visibili.
    Hanno un costo superiore rispetto a quelli in metallo, ma hanno il vantaggio di essere gradevoli alla vista. Questo tipo di apparecchio rende l’igiene orale difficoltosa e bisogna fare molta attenzione a rimuovere i residui di cibo correttamente.
    Un consiglio per agevolarvi nella gestione dell’igiene è quello di non mangiare cibi appiccicosi o troppo duri, per evitare danni all’apparecchio.

    Apparecchio linguale


    Nell’apparecchio linguale, bracket e fili sono incollati alla superficie interna dei denti, che nasconde tutto e il risultato è che l’apparecchio è appena visibile e solo se si fa molta attenzione alla bocca di chi lo indossa.
    L’igiene orale è scomoda e la lingua si può irritare e creare di problemi nel parlare, ma solo all’inizio del trattamento.

    Allineatori trasparenti


    Gli allineatori sono dei dispositivi di resina trasparente realizzati a partire da un calco dei denti del paziente. Quando vengono indossati avvolgono la superficie delle arcate dentali ed esercitano una pressione che fa spostare i denti nella posizione desiderata.
    L’allineatore va indossato tutto il giorno e tolto solo per eseguire l’igiene orale e mangiare.
    Questo trattamento prevede il susseguirsi di diverse mascherine da cambiare ogni 10 giorni, in modo che la correzione sia graduale, ma visibile già dopo la prima mascherina.
    Per mantenere gli allineatori intatti, devi fare attenzione a non mangiare cibi troppo caldi quando li indossi, a non lavarli con sostanze abrasive e a non bere bevande che posano macchiarle, come caffè, vino o the.

    Apparecchio o allineatori? Qual è la soluzione migliore?


    La risposta giusta è: dipende da caso a caso.
    Quindi, per sapere quale sia il dispositivo migliore per te, non ti resta che prenotare una visita gratuita presso il nostro studio dentistico!

    prenota





    Vuoi maggiori informazioni?
    Chiamaci e richiedi un preventivo gratuito.
    info@dentistagentili.it